Chirurgia Estetica

  • Trattamento iperidrosi con tossina botulinica

    L’impiego della tossina botulinica è la scoperta più recente nel trattamento delle forme gravi di iperidrosi del palmo della mano e delle ascelle. Somministrata con una serie di microiniezioni nell’area interessata dal disturbo, la tossinabotulinica è in grado di bloccare a lungo il rilascio di una sostanza, l’acetilcolina, responsabile della stimolazione della ghiandola sudoripara. L’effetto farmacologico della tossina si estingue in 4-6 mesi, dopo di che è necessario ripetere il trattamento.

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Instagram