LIPOSUZIONE

  • “Diffidate da chi fa tante promesse e vi promette interventi a buon mercato!”

    “Diffidate da chi fa tante promesse e vi promette interventi a buon mercato!”

    Articolo apparso su il settimanale VERO – 16 Novembre 2017

    Scritto da: Sonia Russo

    “Dopo un intervento estetico ho visto la morte in faccia”: con queste parole Max Cavallari ha raccontato la brutta avventura che ha vissuto nei mesi scorsi.  Con la moglie Maddalena Russo,infatti, il comico aveva intrapreso un percorso di più interventi volti a rimodellare il proprio corpo ed a ritrovare una perfetta forma fisica; liposcultura addominale,liposcultura dei fianchi,addominoplastica con plicatura addominale e liposuzione del pube,per un totale di 5 ore in sala operatoria. Il decorso post-operatorio non è stato dei migliori e Cavallari ha raccontato le gravi conseguenze fisiche e psicologiche derivate dall’intervento di liposuzione.

    Ma è possibile evitare i rischi della chirurgia?

    Lo abbiamo chiesto al dr.Maurizio Vignoli,medico chirurgo specialista in chirurgia plastica estetica e ricostruttiva:

    “Non si dimagrisce con la liposuzione,che è solo un intervento di rimodernamento e che,anzi, è un intervento pericoloso se si superano i 3/4 Kg di grasso asportato”

    Quali sono i criteri che abbiamo a cui dobbiamo prestare attenzione per essere sicuri di aver scelto un buon chirurgo?

    “Il primo consiglio è quello di rivolgersi a medici conosciuti nell’ambiente chiedendo consiglio anche al proprio medico curante.Gli ambienti devono essere idonei: piccoli interventi possono essere eseguiti anche in ambulatorio ma le sale chirurgiche devono essere autorizzate e certificate.Interventi più importanti vanno eseguiti in anestesia generale all’interno di cliniche plurispecialistiche che diano la possibilità di essere ricoverati sulla presenza di un medico di guardia anche in orario notturno.Infine consiglio di diffidare da chi fa troppe promesse e di chi si fa troppa pubblicità.”

    Per essere sicuri di aver scelto un buon chirurgo bisogna sborsare cifre molto ingenti?

    “No,ma bisogna capire  che gli interventi hanno un costo che dipende da 3 fattori:l’onorario del chirurgo,l’onorario dell’equipe che lo assistere in sala operatoria e le spese di ricovero della struttura in cui si svolgerà l’intervento.ecco perché bisogna diffidare da chi propone interventi troppo a buon mercato:la voce in cui si cercherà il risparmio sarà quella relativa alle spese di ricovero!”

    Che cosa bisogna fare prima di sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica?

    “L prima regola è sentire sempre almeno due pareri.E’ importante sapere che per sottoporsi a un intervento bisogna essere in buona salute, e che se abbiamo dei disturbi bisogna sempre informare il medico che ci opera. Bisogna poi sapere che la chirurgia non fa miracoli, non ci cambia la vita, ma ci aiuterà a sentirci meglio se l’affrontiamo con le giuste aspettative.Spesso i pazienti ripongono nell’intervento false speranze che i chirurghi non vogliono disilludere, cosi’ quando ci si trova davanti alla realtà si resta disillusi”

    Quanto è importante il consenso informato?

    “Tantissimo.Occorre leggerlo con calma, almeno qualche giorno prima dell’intervento per poter chiedere eventuali delucidazioni al chirurgo.Il paziente lo vive come scaricare una responsabilità da parte del medico, ma è il contrario:solo il medico responsabile illustra il consenso informato per metterti al corrente di ciò che avverrà nel post-operatorio”

    Come si possono evitare eventuali rischi?

    “Alcuni rischi dipendono dalla mancata informazione; il chirurgo deve dare informazioni dettagliate al paziente su come deve comportarsi dopo l’intervento e il paziente d’altro canto deve seguire alla lettera le sue raccomandazioni.Anni fa una showgirl partì per l’isola dei famosi dopo una settimana da un intervento di mastopalstica additiva: durante una prova le si aprì una ferita e fu costretta a imbarcarsi per l’Italia.E’ stata irresponsabile partire per il reality così presto, ma anche operarla sapendo che dopo una settimana sarebbe stata all’isola.

    Quanto cambia psicologicamente un paziente dopo l’intervento?

    “Dipende dalle aspettative.Se sono equilibrate, il cambiamento psicologico è notevole: si acquista maggiore sicurezza in se stessi.”

    Quali sono i falsi miti da sfatare?

    “Il chirurgo plastico non è il Michelangelo della situazione: il chirurgo non scolpisce bei visi e bei corpi ma è un medico professionista che usa tecniche precise per migliorare l’aspetto estetico dei pazienti”

    La Medicina Estetica e i Filler stanno sostituendo la chirurgia?

    “Per i trattamenti viso c’è una maggior tendenza a usare la medicina estetica, specie da parte dei giovani.Ma un seno piccolo o le orecchie a sventola vanno operati per ottenere dei cambiamenti”

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Instagram